Domande frequenti

Domande frequenti - Iberoamerica Viaggi Roma

Domande frequenti

Hai ancora dei dubbi:

Abbiamo preparato per te una serie di domande e risposte che possano aiutarti a capire meglio.

Voli

Quanti chili di bagaglio posso portare in volo?
Come regola generale, la franchigia sui voli di linea tra 20 kg e 23 kg per passeggero. Sui voli Low Cost consigliamo di consultare le normative della stessa compagnia aerea, dal momento che tutti i prezzi, misure e pesi sono differenti e variano in relazione a ciascuna compagnia.
Posso trasportare animali in aereo?
Il trasporto di animali domestici, come ad esempio cani o gatti, deve essere richiesto direttamente alla compagnia aerea.
Nel caso di compagnie aeree di linea regolare la richiesta deve essere fatta direttamente alla compagnia. Dipendendo dal peso dell’animale e dalle misure della gabbia che lo trasporta, potrá viaggiare in cabina oppure in stiva.
Se perdo il volo cosa succede?
In caso di perdita del volo di andata per motivi non imputabili alla compagnia aerea, la stessa registrerà lo status di No Show e cancellerà il volo di ritorno. In caso di perdita del volo in coincidenza a causa di un ritardo del volo precedente, le compagnie aeree coinvolte nella prenotazione hanno l’obbligo di imbarcarti sul primo volo utile per raggiungere la tua destinazione.

Documenti

Che documento devo avere per partire con un vostro viaggio?
Precisiamo che tutte le informazioni relative ai documenti di espatrio sono da considerarsi indicative, data la variabilità della normativa in materia. Tali informazioni si riferiscono ai cittadini italiani, maggiorenni. Per i Paesi aderenti all’accordo di Schengen, di regola non sono previsti controlli dei documenti. Tuttavia è indispensabile avere sempre con sé la carta di identità o il passaporto (non sono validi altri documenti), in quanto per ragioni di sicurezza, la polizia di frontiera potrebbe comunque richiederli. In assenza di documento, può essere negato l’imbarco e l’entrata nel Paese. Eventuali informazioni devono essere richieste alle ambasciate e/o ai consolati dei vari paesi. I clienti di cittadinanza diversa da quella italiana devono contattare il proprio Consolato o l’Ambasciata per avere le informazioni necessarie per l’espatrio, così da evitare spiacevoli sorprese alle frontiere. Per quanto riguarda bambini e minori in genere, anche per destinazioni appartenenti all’Unione Europea, è sempre necessario verificare la documentazione necessaria all’espatrio, in quanto la normativa è variabile per ogni paese di destinazione e può anche cambiare in base al periodo. Consigliamo quindi di verificare le formalità doganali necessarie più aggiornate consultando il sito: www.viaggiaresicuri.it.
Che documenti servono per transitare e/o recarsi negli Stati Uniti?
Per tutti i passeggeri con cittadinanza nei paesi che aderiscono al “Programma senza Visto” è sufficiente richiedere l’autorizzazione elettronica attraverso il sito dell’Ambasciata Americana e versare una imposta amministrativa di circa 14USD.
La lista dei paesi aderenti al programma è consultabile a questo indirizzo. Per i paesi non aderenti, i loro cittadini dovranno rivolgersi direttamente all’Ambasciata Americana per la richiesta di un apposito visto o consultare il proprio consolato per maggiori informazioni.

Generali

Non conosco le lingue straniere. Posso viaggiare comunque?
Certamente anche chi non ha dimestichezza con le lingue straniere può vivere un’esperienza di viaggio completa e soddisfacente grazie al supporto dei nostri tour manager che potranno essere d’aiuto nelle situazioni più comuni.