BOLIVIA: 5 Motivi Per Visitare Santa Cruz - Iberoamerica Viaggi Roma

BOLIVIA: 5 Motivi Per Visitare Santa Cruz

#Bolivia#SantaCruz

Ogni turista in viaggio per l'America Latina dovrebbe andare a Santa Cruz e la sua “quasi-omonima” capitale Santa Cruz de la Sierra. Ecco cinque motivi più che validi!

 

Santa Cruz è il “dipartimento” (departamento) più ad "Oriente” della Bolivia e da solo occupa il 33% dell’intero stato. Se andate in Bolivia in aereo, è certo che atterrerete nel capoluogo Santa Cruz de la Sierra e, quindi, sarà questa particolare regione il vostro punto di partenza per la vostra avventura boliviana.

 

Per questo motivo vi elenchiamo 5 motivi per cui, da bravi turisti, dovete assolutamente mettervi delle scarpe comode e zaino in spalla ed andare a  scoprire le meraviglie di questa regione della Bolivia:

 

1) Gli incredibili parchi nazionali.

 

Santa Cruz possiede alcuni tra i parchi più belli della Bolivia. Nonostante questo “departamento” sia effettivamente grande, con un solo giorno di viaggio in pullman potrete esplorare uno dei tre parchi nazionali di Santa Cruz e rimanere stupefatti dalla enorme biodiversità presente nella natura boliviana. Potete visitare il famoso Parco Nazionale Noel Kempff Mercado, una straordinaria riserva naturale dichiarata Patrimonio dell’Umanità Unesco e che, tra foreste, selva e savana, copre ben 5 ecosistemi diversi. Chi invece ama gli animali selvatici può visitare il Parco Nazionale Amboró dove troverai scimmie, tapiri, orsi e più di 800 specie di uccelli. Anche il Parco Nazionale Kaa-Ya non scherza in quanto ad animali: qui potrete addirittura imbeccarvi in uno giaguaro, oppure con dei simpatici armadilli.

 

2) La città più “trendy” della Bolivia.

 

 

Come avrete intuito, Santa Cruz de la Sierra è la città più cosmopolita e attiva del paese, nonché quella più grande, più popolosa e più ricca. A Santa Cruz de la Sierra si può fare sempre festa: ci sono ristoranti tipici dove mangiare churrascos, locali alla moda dove bere chuflays e tanta vita notturna. Non mancano, inoltre, festività ricorrenti come “El Carnaval” a febbraio-marzo; Fiesta de la Cruz a maggio ed il “Día de la Tradición” a settembre. 

 

3) Gli Achachairú.

 

 

Provare i prodotti tipici di un paese è una tradizione per ogni turista che si rispetti ed anche in Bolivia si può trovare “pane per i propri denti”. I piatti boliviani sono deliziosi, ma c’è un prodotto che a Santa Cruz de la Sierra spopola e con ragione aggiungiamo noi: parliamo del “Achachairú”, dei particolari e gustosi frutti tropicali che nell’Oriente vengono usati - letteralmente - dappertutto! Girando per Santa Cruz troverete succhi di achachairú, marmellate di achachairú, gelato di achachairú ed addirittura una salsa da aggiungere alle portate principali. 

 

4) Le cascate del “Jardín de las Delicias”.

 

 

A Santa Cruz fa caldo, quindi se ci si vuole rinfrescare, oppure stare in santa pace per conto proprio, si va a El Torno e si visita il “Jardín de las Delicias”. Dentro questo giardino ci sono ben 4 cascate: una di 90 metri, una da 195 metri, ancora un’altra da 100 metri ed infine la più piccola di 40 metri d’altezza. Il “Jardín” è un luogo in cui rilassarsi in totale freschezza, oppure andare a “caccia” di scatti fotografici.

 

5) Il caffè di Buena Vista.

 

 

Se si pensa al caffè vengono subito in mente paesi come Perú, Colombia o Brasile, i quali hanno una lunga tradizione nelle produzioni di qualità. Ma anche in Bolivia puoi trovare del gran caffè! Attenzione: non del semplice buon caffè, ma davvero del grande ed ottimo caffè! A due ore da Santa Cruz de la Sierra esiste un piccolo “pueblo” chiamato Buena Vista, dove si produce il miglior caffè della Bolivia. Qui si può, oltre a bere una deliziosa tazza di caffè, visitare la piantagione e conoscere il processo di produzione.